E con questo articolo iniziamo ad addentrarci nella parte pratica! Oggi ti voglio insegnare infatti a realizzare i tuoi primi video.

 

 

Come ti avevo anticipato, avrai bisogno di un cavalletto che nei negozi specializzati (o meglio su internet) potrai trovare anche a prezzi stracciati. Sono quasi tutti estensibili e regolabili in altezza, perciò potrai sistemarli comodamente come preferisci. Mi raccomando non spendere più di 50 euro, non è necessario!

Ecco qua un esempio di cavalletto estensibile per telecamera

Il secondo strumento di cui avrai bisogno è una telecamera. Ti chiederai “quale sarà la telecamera giusta da usare per guadagnare 30 mila euro?” Be’, non ce n’è una migliore delle altre, basta una telecamera normalissima! Il consiglio però è di preferire in questo caso gli acquisti su internet, poiché sebbene il prodotto sia lo stesso, i prezzi saranno nettamente inferiori rispetto a quelli di un negozio. Amazon in questo caso diventerà il tuo migliore amico!

La telecamera che andrai a comprare, però, dovrà avere due ingredienti magici: il telecomando e lo sportellino! Mentre ti andrai a filmare, infatti, con il telecomando potrai comodamente controllare a distanza la telecamera, mettendo in pausa quando ne hai bisogno, mentre con lo sportellino girato verso di te potrai avere un’anteprima diretta di come sta venendo il video.

Ti consiglio, come prezzo, di stare sui 500 euro, non di più perché non ce n’è bisogno, ma non scegliere nemmeno un prodotto troppo economico perché potrebbe rivelarsi di bassa qualità.

La "famosa" telecamera che mi fa guadagnare 30 mila euro al mese!

La “famosa” telecamera che mi fa guadagnare 30 mila euro al mese!

Quindi inizia subito! Sistema le luci, posiziona il cavalletto dove intendi registrare e inizia ad esercitarti…

 

separatore

CAVALLETTO CON MOLLA ADATTABILE

Un altro strumento che ti consiglio vivamente di procurarti è un cavalletto con molla. Esso è molto utile perché si adatta a più dispositivi: potrai quindi registrare anche con l’Ipad o tablet. La telecamera posteriore va benissimo; se invece vuoi riprenderti con la telecamera frontale così da avere una visuale diretta ti consiglio di illuminare molto bene l’ambiente poiché di solito (se non hai un Ipad di ultimissima generazione) la qualità video è un pochino inferiore.

Mi raccomando, quando fai questo tipo di inquadrature ricordati di guardare esattamente l’obiettivo! Così guarderai esattamente la persona negli occhi senza dare l’impressione di avere lo sguardo basso.

I cavalletti con molla si adattano perfettamente e sorreggono qualsiasi dispositivo

I cavalletti con molla si adattano perfettamente e sorreggono qualsiasi dispositivo

Ti darò poi un altro consiglio molto importante. Oltre a dare del tu al pubblico, è importante che ogni volta che fai degli errori (ad esempio ti si “inceppa la lingua” o sbagli a pronunciare una parola), al posto di stoppare e tagliare la scena, tu lo renda naturale! Le prime volte risulterà più difficile, ma man mano che andrai avanti diventerai sempre più spontaneo.

Ricorda: il fattore chiave per cui le persone compreranno da te e non da un altro sarà l’affetto e l’amicizia che si creerà. Ti vorranno bene proprio perché ti vedranno come una amico, una persona che conoscono da molto tempo! Ti assicuro che in tutto questo sarà incluso anche il tuo modo di parlare ogni tanto “alla buona”.

Non essere mai troppo impostato e didattico (anche se parli di neurochirurgia!) perché rischi di diventare noioso agli occhi di chi ti guarda.

separatore

REGISTRARE DA SMARTPHONE

Se non vuoi spendere tanti soldi per la telecamera, va benissimo anche un telefono di nuova generazione! Ma ti avviso: dovrà avere tanta memoria. Ad arrivare a un giga di video infatti ci metti pochissimo, considerando poi tutte le prove che dovrai fare e le scene che deciderai di eliminare.

Dovrai quindi munirti di cavetto e scaricare direttamente il tutto nel pc, così da liberare la memoria del cellulare e poterne registrare di nuovi.

Un ultimo consiglio se registri da telefonino o da Ipad: non metterlo mai in verticale, altrimenti verrà un video dall’inquadratura stretta e alta; per avere il formato 16:9 dovrai tenerlo, mi raccomando, in orizzontale.

Segui queste mie linee guida ma ricorda che i tuoi video non dovranno assolutamente essere perfetti, perché la perfezione non la raggiungerai mai! Infatti, per quanto qualcosa ti sembrerà perfetto vedrai che andando avanti apprenderai nove conoscenze che faranno vacillare questa tua convinzione… E’ il messaggio e la tua energia che deve passare, i piccoli errori possono tranquillamente essere trascurati. E’ chiaro che, in presenza di errori grossi o disturbi esterni la scena dovrà essere tagliata e sostituita, ma non devi impazzire per ogni imprecisione!

Con questo abbiamo finito! Ricordati di dare un’occhiata alle anteprime gratuite disponibili.

Un grande in bocca al lupo

Francesco Ciaccia